Lascia un commento

Fallimenti d’oro: Il ministro Severino manda gli ispettori al Tribunale fallimentare di Roma

Come si legge da un articolo di Virginia Piccolillo de il Corriere della Sera, il ministro della Giustizia, Paola Severino , ha inviato gli ispettori alla sezione Fallimentare del Tribunale di Roma per far luce sulla vicenda degli incarichi d’ oro ai curatori dei maggiori crack d’ Italia, su cui indaga Perugia. La verifica è stata disposta già dalla settimana scorsa, come si apprende da ambienti vicini al Csm, a seguito dei primi articoli sull’ inchiesta nata dal durissimo esposto dell’ ex giudice della Fallimentare Francesco Taurisano, contro la gestione da «comitato d’ affari» del presidente Ciro Monsurrò nell’ assegnazione agli «amici» delle pratiche milionarie. Ed è la prima disposta dal Guardasigilli e affidata al nuovo capo degli ispettori, Stefania Di Tomassi, subentrata ad Arcibaldo Miller, già coinvolto nell’ indagine sulla P3, che a dicembre ha lasciato l’ incarico dopo un colloquio con il ministro. Stando a quanto si legge nel pezzo, anche il presidente Monsurrò  fu ispettore a via Arenula e assieme a Miller fece l’ ispezione alla Procura di Milano auspicata dalla difesa Previti. La Finanza ha sequestrato nel suo ufficio documenti per verificare l’ accusa di aver pilotato le nomine di curatori di fallimenti come quello della Federconsorzi (il primo grande crack del dopoguerra che lasciò un buco di 4.500 miliardi di lire e 17 mila creditori ma ancora rende parcelle da milioni di euro) e quello appunto della Dima, che ci vede coinvolti molto più da vicino. Ora Monsurrò riceverà anche gli ispettori che valuteranno profili disciplinari dei magistrati coinvolti. Faccenda spinosa perché già nel 2008 ci fu un’ ispezione al Tribunale di Roma che evidenziò «criticità» nella sezione Fallimentare. Ma non vi fu dato seguito. Perché? Il motivo è sorprendente e il ministro lo ha fatto presente agli ispettori affinché venga ora riletto in controluce: non si poterono compiere altri approfondimenti per colpa delle carenze nel sistema informatico. Ma fu davvero tutta colpa dei computer o si volle chiudere un occhio?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: