Lascia un commento

SORA DIPANERA’ GLI INTRECCI TITANO – TERAMO

Lannutti (Idv) chiede conto a Monti. Spunta lo studio Gemma

Articolo tratto da Romagna Noi del 17/05/2012

SAN MARINO
 – Le Vicende Tercas e Carim unite da un denominatore comune: i rapporti con il Titano. La chiamata fatta da Bankitalia a Riccardo Sora, ex commissario straordinario di Carim, per dipanare la matassa Tercas ha fatto drizzare le antenne ai due senatori dell’Idv, Elio Lannutti e Alfonso Mascitelli. Nei giorni scorsi infatti hanno presentato in commissione un’interrogazione all’indirizzo del presidente del consiglio Mario Monti, per capire i criteri adottati dalla Banca d’Italia per scegliere l’ex commissario straordinario della Cassa di Risparmio di Rimini nella gestione del commissariamento della Cassa di Risparmio della provincia di Teramo.

“A giudizio degli interroganti – riporta infatti il documento – detta nomina potrebbe essere stata effettuata eventualmente per occultare i collegamenti della Tercas con la Repubblica di San Marino e i fiumi di denaro teramano che prendevano direzioni diverse da quelle del territorio di riferimento”. Nel lungo documento firmato dai due senatori dell’Idv si ripercorrono infatti le vicende che hanno influito sul commissariamento di Tercas, tra cui il procedimento penale in cui risulta coinvolto un gruppo immobiliare in fallimento, finanziato a suo tempo dall’istituto, e non solo. Si tratterebbe del crack della Dima del costruttore Raffaele Di Mario che fra l’altro riporta a galla un altro collegamento con San Marino. L’allora ministro Paolo Romani affidò la procedura Dima ad Andrea Gemma, nipote di Sergio Gemma, vicino all’attuale vertice Bcsm.

“Ma l’allarme – scrivono infatti Lannutti e Mascitelli – era stato alto anche per un’altra indagine, questa volta della procura e della Gdf di Milano sulla fiduciaria Amphora che aveva portato alla scoperta di contatti con la Smi di San Marino”. Viene fatto quindi un parallelo tra la vicenda Tercas e la Carim, il cui commissariamento è stato affidato da via Nazionale allo stesso Sora. Per entrambi gli istituti i due senatori ritengono che “si tende ad attribuire la causa del commissariamento a collegamenti con la Repubblica di San Marino”.

L’istituto romagnolo si è dovuto poi liberare della sua partecipazione al Cis, Credito industriale sammarinese. Mentre viene fatto notare che Tercas aveva avuto rapporti con la San Marino International Bank, Smib, nella cui proprietà figurerebbero Amphora e Smi. La stessa Smib è attualmente commissariata da Banca Centrale. “ Forse – prosegue l’interrogazione – è proprio questo contagio sammarinese il comune denominatore che ha determinato l’arrivo a Teramo di Riccardo Sora, che era impegnato come commissario alla Cassa di Risparmio di Rimini, anche lei coinvolta in diverse operazioni con le banche di San Marino”. Le riconosciute abilità di Sora a dipanare la matassa con San Marino gli sarebbero valse la nomina a Teramo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: