Lascia un commento

Altese, U.G.L.Edilizia:” La Dima Costruzioni non doveva fallire”

 

Dopo le recenti notizie, circa il sequestro delle Fiamme Gialle alle Banche di oltre 31,6 milioni di euro e acclarando il loro come concorso in bancarotta preferenziale e patrimoniale della società Dima Costruzioni è sempre più lapalissiano che dietro il progetto criminale delle banche si è celata la volontà di far fallire forzatamente la società in barba a tutti le regole del Sistema Bancario.

Questo perché, ricordiamolo, la Dima Costruzioni già da qualche anno stava soffrendo la crisi del settore edile  essendo esposta per milioni di euro verso i propri creditori, ma le banche molto scientemente hanno soddisfatto i propri crediti a scapito degli oltre duecento dipendenti che attualmente vertono in una situazione di povertà.

Infatti da marzo 2012 tutti i dipendenti in regime di CIGS sono abbandonati dalle istituzioni preposte non percependo l’ammortizzatore sociale, e gridano fortemente la loro contrarietà a questo scempio, in quanto consapevoli che la legge, ben applicata avrebbe salvato il loro lavoro applicando la Prodi Bis.

Noi dell’U.G.L., e in rappresentanza di essa l’Rsa Altese,  siamo e saremo vigili della situazione in evoluzione della Dima Costruzioni e solleciteremo a livello Regionale e Comunale tutte le relative azioni giuridiche per ridare dignità a quei lavoratori dimenticati e vessati più volte e che attualmente non suscitano clamore, vedi invece quello generato dalla Sigma Tau con sit-in di protesta, task show televisivi con solidarietà bipartisan da parte di tutti i partiti politici nazionali , interrogazioni parlamentari ecc… ecc…

E per la Dima Costruzioni perché niente di tutto questo?

Forse perché schierandosi contro i “poteri forti” ne esci con le ossa rotte?

Noi, siatene certi , non faremo sentire i lavoratori della Dima Costruzioni di serie B e combatteremo affinchè sia ristabilita una giustizia sociale e il diritto al lavoro, oggi tanto vituperato anche dal Ministro Fornero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: